Giulia Staccioli & Docenti

Giulia Staccioli


Giulia Staccioli
, coreografa, autrice e regista, fonda nel 1995 la compagnia Kataklò Athletic Dance Theatre e da allora ne è direttore artistico. Campionessa di ginnastica ritmica (Los Angeles ‘84 e Seoul ‘88), terminata l’attività agonistica si sposta a New York per studiare agli Alvin Ailey Studios e afferma le sue qualità di interprete entrando nella compagnia americana Momix dove sperimenta e cresce per tre anni sotto la guida di Moses Pendleton. Parallelamente all’attività artistica completa gli studi universitari diplomandosi con Lode presso l’ Istituto Superiore di Educazione fisica della Lombardia con la tesi: ”Aspetti psicologici della danza contemporanea”.

giulia-staccioli_PH2.jpg

Attraverso queste esperienze, inizia a delineare il progetto Kataklò sviluppando fin dall’inizio un tratto coreografico assolutamente peculiare, basato sullo studio approfondito del gesto e del linguaggio corporeo in tutte le sue forme, un nuovo approccio a quello che viene internazionalmente definito phyisical theatre che ottiene ampi riconoscimenti di pubblico e di critica.

Per l’attività artistica svolta riceve premi prestigiosi e viene spesso chiamata a collaborare in eventi di enorme rilievo. Premio UNESCO per aver contribuito con lo sport alla promozione della cooperazione internazionale (’89), Premio Positano “Léonida Massine” per l’arte della danza (targa speciale 2003), Premio Hesperia per l’edizione dedicata alla danza nelle sue varie espressioni (2003) e Premio Mecenate “Fair Play” (sezione “sport e show” 2005).

Oltre a far parte della Commissione Cultura che traccia le linee guida degli eventi culturali paralleli alle competizioni agonistiche delle Olimpiadi di Torino 2006, è anche membro del team creativo per la Cerimonia di Apertura. È suo il progetto scenico-coreografico dell’imponente struttura dei cinque cerchi, icona dei Giochi Invernali Torino 2006 e omaggio allo Spirito Olimpico.

Sempre nel 2006, in occasione dell’ “Anno dell’Italia in Cina”, oltre ad una tournée con lo spettacolo Fair Play in diverse città del Paese, tiene numerose conferenze organizzate dai massimi vertici del Comitato Olimpico per Beijing 2008. Di fronte ai docenti e agli studenti dell’Università dello Sport di Pechino presenta un percorso didattico guidato finalizzato alla comprensione del processo creativo e artistico sviluppato con la compagnia Kataklò.

Per il 60nnale dell’ARS (Assemblea Regionale Siciliana) crea la coreografia Luci e Ombre, presentata sulla parete del Palazzo dei Normanni di fronte al Presidente Napolitano nel giugno 2007.

giulia_staccioli

La sua creatività è la spinta propulsiva di Kataklò, compagnia stabile e indipendente che da oltre quindici anni si esibisce con successo. Una risposta alle grandi produzioni, un’alternativa che dimostra come in Italia esista una realtà legata alla danza che con spettacoli autoprodotti riempie i teatri di tutto il mondo.

Lo stile di Kataklò si basa sin dagli esordi sull’alta preparazione ginnico-atletica, oltre che su una notevole tecnica di danza, di tutti gli interpreti. Per entrare a pieno titolo in compagnia è necessario avere doti di versatilità e seguire un impegnativo training che può durare da sei mesi a un anno.

Il processo creativo di Giulia Staccioli si basa sulla guida dei danzatori in un percorso di partecipazione attiva alla realizzazione della coreografia. Lo sviluppo dell’idea artistica avviene attraverso intere sessioni e periodi di improvvisazione, sollecitando la capacità di sperimentare e d’inventare di ogni performer.

Dopo 20 anni di esperienze nazionali ed Internazionali Giulia Staccioli nel 2010 fonda a Milano in collaborazione con danceHaus Susanna Beltrami la prima accademia di formazione e avviamento professionale dedicata a performer di physical theatre, un progetto che mira a diventare uno spazio di formazione professionale e sviluppo artistico nonché vivaio di nuovi talenti.

Tiene abitualmente seminari per docenti di scienze motorie, allenatori, maestri di danza nonché corsi di formazione per aziende prestigiose.

E’ attualmente titolare della cattedra di Danza Moderna presso l’Università degli studi di Milano.

Logo Katakl Logo Dance Haus